L'estro e la creatività che omaggiano il territorio

Il presepe nel calesse realizzato dai Sempra Zovan a ricordo del poeta Giovanni Pascoli.

Anche quest'anno a San Mauro Pascoli (FC), paese che nel 1855, proprio nel mese di dicembre, diede i natali al poeta Giovanni Pascoli, il Centro Sociale 'I Sempra Zovan' ha reso omaggio alla cultura locale allestendo nella Galleria San Sebastiano un presepe davvero caratteristico. L'opera ha come tema un calesse e prende spunto dalla poesia 'X Agosto', in cui Pascoli racconta con parole forti e attuali la tragica uccisione del padre Ruggero Pascoli.

Il presepe è stato realizzato dai soci Mauro Rossi e Giuseppe Casadei, con la collaborazione di Roberto Montemaggi, Primo Alessandri e Giuseppe Ghirardi i quali hanno collocato tra le stanghe del calesse la splendida scenografia in cui è possibile trovare anche un fiume che rappresenta il Rio Salto, il piccolo torrente che attraversa il paese; sul sedile sono posizionati invece un cappello signorile, una frusta, un bastone da passeggio e due bambole, a ricordo della scomparsa del padre del poeta avvenuta il 10 agosto 1867 per mano di due assassini mentre rientrava a casa da Cesena.

L'inaugurazione del presepe nel calesse si è svolta Giovedì 8 Dicembre, presso la Galleria San Sebastiano in cui i visitatori potranno inoltre ammirare i pannelli della mostra 'Chiamatemi Zvani' (a cura del Dott. Blumberg) e una giara in terracotta realizzata da Fausto Ferri che riporta in rilievo l'immagine di Giovanni Pascoli.

Un ringraziamento da parte del Centro Sociale 'I Sempra Zovan' va all'Amministrazione comunale per il patrocinio concesso all'iniziativa, all'Accademia Pascoliana per i locali, al ristorante Due Ponti e alla famiglia Canducci di Sala Cesenatico per la concessione del calesse, alla Sig.ra Rosella Nicolini, agli amici Romano Rocchi, Otello Turroni e a tutti coloro che sostengono le iniziative sociali, culturali e ricreative che fanno diventare il paese sempre più bello e accogliente.

Emilia-Romagna, #nataleconancescao, 2022, #ColtiviamoBenessereSociale