ANCeSCAO è tradizione: a Migliarino il campionato mondiale della salama da sugo

Italia, culla di arte, cultura e cibo buonissimo. La sua cucina è ritenuta la più famosa a livello internazionale per la diversità di gusti, ricette e ingredienti che si possono trovare in ogni regione, tant’è che nel 2013 la rivista statunitense “Forbes” ha proclamato la cucina dell’Emilia Romagna come la più buona al mondo.

Sono tanti infatti i piatti emiliano-romagnoli che vantano un’importante reputazione e le cui origini risiedono in tempi antichi. Uno dei più conosciuti viene da Ferrara ed è senza dubbio la salamina, o salama, che già nel XVI secolo veniva lodata dal celebre cuoco della corte estense Cristoforo di Messisbugo. Di lei ne hanno parlato anche altri personaggi illustri, storici e letterati – da Lorenzo de’ Medici ad Antonio Frizzi o Don Domenico Chendi, parroco di Tresigallo che fu il primo a rivelarne la ricetta nel volume “L’agricoltore ferrarese” – testimoniando così nel corso della storia le tradizioni culinarie tipiche del territorio ferrarese, che si sono tramandate fino ai nostri giorni e che ancora oggi vengono considerate veri e propri momenti di festa e socialità.

È con l’intento di preservare e valorizzare tali tradizioni che dal 2010 il Centro ANCeSCAO “Il Volano” di Migliarino, in provincia di Ferrara, organizza la manifestazione “Salamina & Friends – Campionato mondiale della salama da sugo” con la collaborazione del socio Massimo Miozzi. L’iniziativa, ormai consolidata sul territorio ferrarese, coinvolge ogni anno una decina di produttori locali scelti in giro per la provincia, che portano in gara le proprie salamine, ognuna delle quali rispetta scrupolosamente i canoni del regolamento IGP – marchio ottenuto nel 2014 – proponendo anche ricette personali segrete e rivisitate. La salamina vincitrice viene decretata da una giuria di esperti, che dopo un attento assaggio dei prodotti in gara assegna un punteggio basato su criteri di gusto, profumo e consistenza.

Il contest di quest’anno, svoltosi domenica 17 Febbraio, ha visto vincitrice la salamina di Buonacompra, dove ogni anno si svolge la famosa sagra. Tra i concorrenti anche il centro sociale ANCeSCAO “Il Quadrifoglio” di Pontelagoscuro (FE).


 

Dal 2014 elemento peculiare di ogni campionato è la presenza di un altro prodotto emiliano-romagnolo a marchio IGP: dopo il Fortana e il Pampapato questa nona edizione ha visto protagonista la coppia o “ciupeta”, rappresentata da Cristina Maresi dell’agriturismo “Le Occare” di Runco (FE), dove ancora si prepara il tipico pane ferrarese in un antico forno del XIX secolo.

L’entusiasmo è ancora nell’aria ma gli organizzatori stanno già pensando alla decima edizione che, a detta della presidente del centro “Il Volano” Monica Chiarini, sarà ricca di novità: grazie ad un importante finanziamento ottenuto dalla vincita del bando Destinazione Turistica Romagna promosso dalla Regione Emilia Romagna, il campionato “Salamina & Friends” diventerà un grande evento di riferimento attorno al quale ruoteranno una serie di iniziative, progetti e vere e proprie food experiences.

Anche quest’anno “Salamina & Friends” si è rivelato un grande successo grazie all’impegno di organizzatori e volontari ANCeSCAO nel promuovere iniziative come questa sul territorio ferrarese, dove vivono ancora famiglie che seguono e tramandano le vecchie tradizioni contadine per non farle vivere solo nei racconti di nonni e genitori, ma concretizzarle in momenti di condivisione e socialità.

Emilia-Romagna, 2019