“ANCeSCAO SI APRE AL FUTURO” - evento di chiusura delle celebrazioni per il XXV della nascita dell’Associazione

Si concludono con un grande Convegno a Roma le celebrazioni per il XXV dell’Associazione.
Rinnovare l’Associazione secondo principi di democrazia, competenza e impegno sociale in una Europa di Comunità - Lunedì 21 settembre 2015 - Sala della Protomoteca, Campidoglio, Roma

 

Comunicato Stampa

Si concludono con un grande Convegno a Roma le celebrazioni per il XXV dell’Associazione.

Rinnovare l’Associazione secondo principi di democrazia, competenza e impegno sociale in una Europa di Comunità

Lunedì 21 settembre 2015 - Sala della Protomoteca, Campidoglio, Roma

ANCeSCAO (Associazione Nazionale Centri Sociali, Comitati Anziani e Orti), è un’associazione democratica, apartitica che opera senza scopo di lucro e si caratterizza per le attività di volontariato rivolte al sostegno della popolazione anziana, all’integrazione tra le diverse generazioni e le diverse culture.

I numeri raccontano, in breve, ma efficacemente, l’Associazione: 1.447 sono i Centri Sociali e Culturali che aderiscono ad ANCeSCAO, presenti in tutte le regioni del Paese, con oltre 400.000 iscritti.

Il Convegno “ANCeSCAO SI APRE AL FUTURO” chiude il ciclo di manifestazioni organizzate per il XXV della nascita dell’Associazione proseguendo il confronto con gli esperti dopo gli incontri con le Istituzioni a Mira e a Ferrara sulle problematiche sociali e le prospettive che investono il volontariato.

ANCeSCAO, con questi tre Convegni, si è fatta anche promotrice di un approfondimento della realtà politica e sociale in cui operano le Associazioni di Promozione Sociale con attività di Volontariato della cittadinanza attiva: il confronto con una burocrazia sempre più complessa e una politica che ha delegato al volontariato civile competenze improprie nell’ambito del welfare.

Il confronto romano vuole affrontare il tema del ruolo sociale delle Associazioni di promozione sociale nel prossimo futuro, in un’ottica non solo nazionale, ma europea. Un futuro in cui, i centri sociali, spina dorsale dell’ANCeSCAO, dovranno compiere una metamorfosi in termini culturali, tecnologici e di competenza.

I Convegni svolti durante questo anno del XXV – a marzo a Mira (Venezia) e a maggio a Ferrara -, sono stati propedeutici alla stesura e pubblicazione del volume, in corso di redazione, “La Riforma del Terzo Settore: il pensiero di ANCeSCAO”.

Al Convegno partecipano:

Esarmo Righini – Presidente Nazionale di ANCeSCAO

Giuseppe De Rita – Presidente Censis

Marjan Sedmak – Presidente Age Platform Europe

Gino Mazzoli – Esperto di welfare e di processi partecipativi,

Consulente della Regione Emilia Romagna per Officina del Welfare

Modera Riccardo Bonacina

2015