Approvato il nuovo Statuto Nazionale ANCeSCAO

Con 990 voti favorevoli, 5 contrari, e 2 astenuti, l’Assemblea Nazionale Straordinaria di ANCesCAO, ha approvato lo scorso 30 maggio 2018...

 

 

Con 990 voti favorevoli, 5 contrari, e 2 astenuti, l’Assemblea Nazionale Straordinaria di ANCesCAO, ha approvato lo scorso 30 maggio 2018 il nuovo Statuto Nazionale.

Uno strumento nuovo e necessario per affrontare le sfide sociali indicate dalla riforma del Terzo Settore.

All’incontro, tenutosi presso il Centro Congressi Zanhotel di Bentivoglio, alle porte di Bologna, hanno partecipato 715 Centri/Socio e altri 282 Centri/Socio in delega, provenienti da ogni regione d’Italia, ed in rappresentanza di 997 Centri sociali ANCeSCAO (71,32% degli aventi diritto).

Una folta platea, alla quale il Presidente Nazionale di ANCeSCAO Esarmo Righini ha voluto rivolgersi in apertura, ringraziando innanzitutto tutte le strutture territoriali e i componenti dei gruppi di lavoro ANCeSCAO che hanno permesso lo sviluppo della discussione e del confronto sulle modifiche da apportare allo Statuto Nazionale, e indicando gli obiettivi ed impegni futuri dell’Associazione.

“Ancora una volta ANCescao – ha aperto il Presidente Righini – ha dimostrato un’eccezionale capacità di mobilitazione, e una volontà di rinnovarsi, coerente con le scelte politico-strategiche delineate nell’Assemblea Nazionale tenutasi a San Marino nell’ottobre 2016. Si è concluso infatti un percorso iniziato nel 2016 e che con alterne vicende, ha impegnato la base sociale e le strutture territoriali in un dibattito serio e approfondito per dare alla nostra Associazione uno strumento di governo, valido, democratico, ed al passo con i tempi.

Un ringraziamento va a tutti coloro che hanno contribuito al raggiungimento di questo risultato come i Consulenti, le Strutture territoriali , i componenti dei gruppi di lavoro che nel tempo si sono creati per facilitare il dibattito, la struttura organizzativa nazionale e il personale dipendente.

Un ringraziamento particolare va alle volontarie che compongono il Gruppo Eventi Nazionali che hanno dovuto gestire sia l’organizzazione generale che lo svolgimento delle pratiche burocratiche necessarie a garantire la validità dell’Assemblea e che, coordinate da Giusy Insinna, hanno ancora una volta dimostrato un’alta professionalità. E’ motivo di orgoglio per tutti noi avere realizzato un evento di questa portata utilizzando il lavoro di volontarie e volontari che si sono impegnate a fondo e gratuitamente.”

Tra gli obiettivi e gli impegni futuri per l’Associazione, il Presidente Righini ha voluto indicare la necessità di elaborare una bozza di Statuto valido per tutti i Centri ANCeSCAO, la definizione del Regolamento nazionale, l’aggiornamento del Codice Etico, e il recepimento dei provvedimenti per l’attuazione del Codice del Terzo Settore (Dlgs. 117/17).

Obiettivi che si integrano, ha sottolineato Righini, con il miglioramento della comunicazione interna ed esterna, con l’utilizzo delle nuove tecnologie digitali e dei social network, con la riconoscibilità della qualità dei servizi e delle attività offerte da ANCeSCAO, e con il potenziamento della capacità progettuale dei singoli Centri e Coordinamenti territoriali.

Tutti elementi in grado di promuovere e rafforzare la presenza di ANCeSCAO a livello nazionale, rendendola sempre più riconoscibile e protagonista nell’ambito del settore della promozione sociale.

“Come vedete – ha concluso il Presidente Righini – il lavoro non manca. Il confronto e il dibattito sono indispensabili, vitali per l’esistenza stessa di ANCeSCAO. Ma la cosa più importante è mantenere l’Associazione unita, consapevole della propria forza, del proprio valore ed orgogliosa della propria identità. Grazie di nuovo, e buon lavoro a tutti noi !”

Sono seguiti gli interventi di alcuni Delegati relativamente alle modifiche da apportare allo Statuto Nazionale, e le risposte e chiarimenti forniti dai consulenti ed esperti presenti.

L’Assemblea Nazionale Straordinaria dei Soci ANCeSCAO, dopo il voto, si è conclusa con il pranzo sociale.

2018