#ripresAncescao – La solidarietà di ANCeSCAO Lombardia non si ferma

Consegnate le attrezzature sanitarie acquistate dalla Struttura Regionale ANCeSCAO Lombardia grazie alla raccolta fondi promossa durante il periodo di lockdown.

#ripresAncescao

Da quando l’emergenza sanitaria ha coinvolto il nostro Paese, ancora oggi la regione Lombardia continua ad essere il territorio più colpito d’Italia. Nonostante il periodo di lockdown che ha portato ad una chiusura dei centri con conseguente sospensione di tutte le attività, i volontari ANCeSCAO non si sono fermati. Dimostrando un forte attaccamento al territorio e alla comunità l’intera rete associativa ha messo in campo numerose azioni e iniziative di solidarietà a sostegno dei più fragili ma anche di chi ha combattuto in prima linea per aiutarci ad uscire da questa terribile vicenda.

Tante le opere avviate per supportare le strutture sanitarie e il personale coinvolto nella lotta contro il Covid-19, anche in Lombardia, dove la Struttura Regionale ANCeSCAO ha promosso una raccolta fondi a favore dell’Ospedale “Papa Giovanni XXIII” di Bergamo (leggi la notizia qui).

Durante il periodo marzo-aprile 2020, in piena chiusura dei nostri Centri sociali in tutta la Lombardia, abbiamo chiesto ai presidenti responsabili dei 300 centri lombardi un impegno a sostenere l’opera fondamentale di chi, in prima persona stava accanto a coloro che soffrivano, mettendo a rischio la propria incolumità. – racconta il Presidente regionale Giancarlo Repossi - L’iniziativa di offrire quanto fosse utile, in particolar modo alla provincia di Bergamo, la più colpita, all’ospedale Papa Giovanni XXIII. Siamo decisamente soddisfatti della risposta, che indipendentemente dalla quantità raccolta, ha valore importante per lo sforzo che è stato prodotto. Segno questo della radicata solidarietà e concretezza delle nostre realtà lombarde, soprattutto la nostra fascia che è quella della terza età”.

L’importo raccolto è stato destinato all’acquisto di materiali e attrezzature idonee (in particolare mascherine FFP2), che sono state successivamente consegnate all’ospedale.

Lombardia, 2020, #ripresAncescao