Norcia (PG): giornata ANCeSCAO per ricostruire le relazioni

ANCesCAO è in continuo contatto sia con i Presidenti dei Centri Sociali del centro Italia colpiti dal terremoto (Norcia – Tolentino...

ANCesCAO è in continuo contatto sia con i Presidenti dei Centri Sociali del centro Italia colpiti dal terremoto (Norcia – Tolentino – Accumuli – Visso – Montorio al Vomano), con le Strutture Territoriali Regionali e Comprensoriali, sia con le autorità locali e segue le fasi dell’evolversi della situazione nelle sue innumerevoli complessità.

La destabilizzazione, che si crea nelle persone che hanno subito gli effetti nefasti di un terremoto, è contrastabile con una fitta rete sociale che agevoli la ritessitura delle relazioni sociali, fortemente indebolite dalla dispersione della popolazione: la solidarietà in questi casi è fondamentale e la nostra Associazione ha come scopo principale quello di creare i presupposti per favorire le relazioni, presupposto per un ‘benessere sociale’.

Il 27 ottobre scorso i componenti del Comitato ‘Fondi pro-terremotati Bernardi e De Pietri, unitamente alla Vice-Presidente del Coordinamento Comprensoriale di Foligno Paola Ciotti, hanno partecipato, a Norcia, all’evento conviviale promosso da ANCeSCAO dove erano invitati tutti i soci del Centro Sociale, oltre alle autorità locali.

L’evento è stato realizzato in quanto il Presidente del Centro sociale, Mario Catavere, aveva segnalato la forte situazione di disagio sociale che i Nursini stanno vivendo presi dallo sconforto per la desolazione dei fabbricati e la mancanza di punti di riferimento aggreganti.

La significativa presenza delle autorità locali nelle persone del Sindaco di Norcia Nicola Alemanno, dell’Assessore ai Servizi Sociali Giuseppina Perla, dell’Assessore ai Lavori Pubblici Giuliano Boccanegra ha consentito di affrontare e condividere queste tematiche. Preso atto dell’estrema complessità della ricostruzione il Sindaco, confermando che non è solo la ricostruzione delle mura, ma anche e soprattutto che la ricostruzione di relazioni sociali e della fiducia sarà l’elemento essenziale per far ripartire Norcia, si è impegnato ad individuare, in tempi relativamente brevi, uno spazio che consenta ai soci del Centro Sociale di ritrovarsi, ricreando così spazi di vita e condivisione all’interno della comunità.

Inoltre, dagli Amministratori è stata presa in seria considerazione l’ipotesi di realizzare un’area adibita a ‘Orti socializzanti’ (scopo ricompreso nel logo dell’’Associazione), caldamente proposta da De Pietri, grazie dell’esperienza vissuta nel Centro Sociale ‘La Compagnia del Revioot (RE), di cui è Presidente e come componente del Comitato per lo sviluppo delle Aree Ortive di ANCeSCAO. L’interesse è stato tale che già nei giorni successivi sono state effettuate, da parte dell’Amministrazione Comunale, le prime valutazioni sulla possibilità di una loro realizzazione, nell’ambito del progetto più ampio della localizzazione del nuovo polo scolastico.

Nei saluti finali forte è stata l’emozione e la gratitudine espressa da parte di tutti i partecipanti, in particolare da parte dei soci del Centro Sociale, che hanno espresso la loro profonda e sentita riconoscenza per l’attenzione e la vicinanza che ANCeSCAO le ha dimostrato. Infatti, i Dirigenti della Commissione Nazionale Bernardi e De Petri e Paola Ciotti, Vice Presidente del Comprensorio di Foligno hanno rinnovato l’impegno a sostenere finanziariamente, con la raccolta fondi dei Centri Sociali da tutta Italia, la riapertura della struttura ospitante il Centro Sociale.

 

Umbria, 2018