Terremotati - Norcia - Allestire rapidamente degli spazi per consentire agli anziani di ricreare una costruttiva socializzazione

Il Vice Sindaco è consapevole che la destabilizzazione derivante dalla mancanza di un luogo di socializzazione per gli anziani di Norcia ha contribuito ad aumentare il senso di abbandono ed isolamento dei nostri iscritti che va assolutamente recuperato

 Su sollecitazione del Coordinamento Regionale dell’ANCeSCAO Umbria si è tenuto il 29 novembre un incontro con il Vice Sindaco di Norcia per conoscere i tempi di ricostruzione del Centro Sociale Anziani reso inagibile dal terremoto.

Come concordato nei nostri precedenti incontri con il Sindaco, l’ANCeSCAO contribuirà con la raccolta fondi nazionale, all'allestimento degli arredamenti e delle attrezzature degli spazi che verranno riservati e utilizzati dal Centro Ricreativo affiliato all’ANCeSCAO.

All’incontro con il Vice-Sindaco Pierluigi Altavilla hanno partecipato Miranda Pinchi - Presidente del Coordinamento Regionale ANCeSCAO, Tommaso Virgini - Presidente del Comprensorio ANCeSCAO di Foligno, Claudio Barbanera - membro dell’Esecutivo di Presidenza Nazionale ed il Responsabile del Comitato Gestione Fondi “Pro Terremotati” Franco Bernardi .

Il Vice Sindaco è consapevole che la destabilizzazione derivante dalla mancanza di un luogo di socializzazione per gli anziani di Norcia ha contribuito ad aumentare il senso di abbandono ed isolamento dei nostri iscritti che va assolutamente recuperato con l’individuazione di un luogo adatto per la ripresa delle attività e l’allestimento dei locali di aggregazione – in tempi rapidi - da dedicare agli anziani del Centro Sociale ANCeSCAO. Il Vice-Sindaco Pierluigi Altavilla si è impegnato ad attivare procedure finalizzate alla risoluzione positiva delle esigenze esposte dalla delegazione dell’ANCeSCAO che condivide pienamente. Una stretta collaborazione tra la Presidente del Coordinamento Regionale ANCeSCAO Miranda Pinchi e l'Assessore alle Politiche Sociali Giuseppina Perla, faciliterà l’iter per la realizzazione di tale processo di ricostituzione di un luogo accogliente e inclusivo per i nostri iscritti.

L’ANCeSCAO non dimentica ed è vicino a chi ancora vive una situazione di precarietà a causa del terremoto e proprio in tal senso il Consiglio Nazionale del 28 novembre ha deliberato che anche per il 2018 i tesserati iscritti nei Centri resi inagibili, saranno esentati dal pagamento della quota tessera nazionale.

2017