L’ANCeSCAO non dimentica i terremotati del centro Italia! E’ e resta vigile e disponibile ad aiutare nella ricostruzione

Desideriamo poter contribuire a ridare vita a luoghi di coesione sociale che non siano “palliativi” in termini di interventi ma al contrario che siano un concreto supporto per i tanti anziani che si trovano soli senza più un luogo di incontro e di aggregazione, un punto di ripartenza

ANCeSCAO, conferma con energica convinzione il suo impegno verso la popolazione colpita dal terremoto “Non dimentica e non lascia soli”

Grazie alla presenza sul territorio delle sue sentinelle, Tommaso Virgini, Angelo Formica e Alida Poeta, dei Coordinamenti Regionali di Umbria Marche e Lazio, l’ANCeSCAO è in un continuo contatto con i Presidenti dei Centri Sociali colpiti e con le autorità locali e segue le fasi dell’evolversi della situazione nelle sue innumerevoli complessità, siamo consapevoli delle emergenze più urgenti sentite dalla popolazione che ancora vive negli alberghi o nei container, della situazione e dei forti disagi dell'intera comunità. Al contempo confermiamo l’impegno di contribuire, quando ci saranno le condizioni necessarie, alla ricostruzione e riqualificazione dei Centri Sociali distrutti.

Nel rispetto del dramma vissuto dalle famiglie terremotate desideriamo poter contribuire a ridare vita a luoghi di coesione sociale che non siano “palliativi” in termini di interventi ma al contrario che siano un concreto supporto per i tanti anziani che si trovano soli senza più un luogo di incontro e di aggregazione, un punto di ripartenza per ricostruire fiducia, un luogo in cui poter rigenerare speranza.

Riteniamo, di comune accordo con i Presidenti dei Centri locali ed i Sindaci di evitare interventi dispersivi ma di concentrarci su alcuni obiettivi bene individuati e condivisi.

A fine settembre a Tolentino è prevista l'ultimazione dei lavori di ricostruzione, da parte del Comune, della struttura che ospitava la cucina del centro sociale ANCeSCAO. Qui potremo finalmente realizzare il nostro primo intervento finanziando l'acquisto degli arredi e delle attrezzature.

Stiamo inoltre rilanciando la nostra campagna nazionale di raccolta “Fondi Pro Terremotati” vi terremo costantemente aggiornati! Non disperdiamoci!

2017