ANCeSCAO per il territorio: a San Demetrio nei Vestini si fa festa

ANCeSCAO Abruzzo - Festa San Demetrio nei Vestini

Sabato 15 giugno grande festa nel Comune di San Demetrio nei Vestini (AQ) per celebrare la solidarietà e il supporto di ANCeSCAO A.P.S. verso il territorio abruzzese nel periodo post-sisma.

Grande è stata la partecipazione alla giornata dedicata ad ANCeSCAO svoltasi sabato 15 giugno, organizzata dall’Associazione ANCeSCAO di San Demetrio Nei Vestini (AQ) e dal Comitato di Accoglienza Comunale per ricordare come nel periodo post-sisma l’ANCeSCAO A.P.S., rete associativa nazionale, sia stata vicina ai terremotati donando loro un pulmino per l’accompagnamento degli anziani non automuniti e ricostruendo il centro sociale che era stato completamente distrutto dal terremoto. Nella mattinata una folla di oltre 60 persone, tra cui i presidenti delle associazioni ANCeSCAO d’Abruzzo, hanno ascoltato le parole della presidente del Centro Culturale ANCeSCAO San Demetrio, Angela Maria Salvatore, che ha ricordato commossa la nascita dell’Associazione ed il lavoro di supporto morale dei soci volontari impegnati nel recupero dei legami disgregati dal terremoto, e della senatrice Stefania Pezzopane, che ringraziando l’ANCeSCAO Nazionale, ha sottolineato l’importanza del ruolo dell’associazionismo nel sopperire laddove lo Stato risulti carente, divenendo così protagonista delle Politiche Sociali nazionali e soprattutto locali.

Per queste occasioni – dice il sindaco Silvano Cappelli che ha partecipato all’evento – vale sempre la pena ritrovarsi, sottolineare il nostro senso di comunità e la voglia di socialità. San Demetrio è sempre stata una comunità coesa e con la tragedia del sisma abbiamo attraversato un periodo duro, la popolazione è in prevalenza di anziani che si sono trovati in grande disagio fisico e psicologico, quindi senza la solidarietà delle associazioni e dei volontari non saremmo andati lontano.

I rappresentanti dell’Associazione Nazionale Michelino Lucidi e Franco Bernardi sono rimasti molto contenti della numerosa partecipazione alla giornata e dell’attenzione rivolta ai temi della solidarietà, dell’aggregazione e della collaborazione con le istituzioni, cari ad ANCeSCAO. “Il progetto di ricostruzione del Centro Culturale – spiega Michelino Lucidi presidente ANCeSCAO Abruzzo – è nato per la volontà di ANCeSCAO di concretizzare la propria idea di solidarietà, ed oggi si raccolgono i frutti, con un Centro attivo nella comunità, in grado di coinvolgere la popolazione con eventi culturali, conviviali, ricreativi e socio-assistenziali per i soggetti più bisognosi. Sono fiducioso che riusciremo a continuare su questa strada, facendo sempre meglio e nel benessere collettivo”. Il responsabile della raccolta fondi pro-terremotati Franco Bernardi, ha dichiarato inoltre che ci saranno altre iniziative di ricostruzione da parte di ANCeSCAO A.P.S., infatti con il Coordinamento ANCeSCAO Abruzzo, sono state individuate due iniziative di progettazione e ricostruzione dei centri sociali rimasti inagibili o distrutti dal terremoto nella frazione di Campotosto (AQ), Poggio Cancelli, e nel comune di Montorio al Vomano (TE), dove la destabilizzazione derivante dalla mancanza di un luogo di socializzazione per gli anziani ha contribuito ad aumentare il senso di abbandono ed isolamento.

La giornata si è conclusa con un pic-nic sul Lago Sinizzo e con le visite guidate alle Grotte di Stiffe e al centro storico dell’Aquila.

Abruzzo, 2019