Il Centro Sociale Quartiere Polymer inaugura la “Libreria di strada”.

Un luogo di scambio di libri all'aperto per unire le persone e promuovere l'amore per la lettura.

In tempi in cui la funzione educativa dell'istituzione scolastica è quotidianamente messa a dura prova e l'accesso alla cultura sembra sempre più affidato alla "rete", pensiamo che la lettura possa essere ancora una pratica incredibilmente efficace e utile alla crescita e all'emancipazione di tutta la cittadinanza. Possedere un libro, scambiarlo, consigliarne la lettura a un amico, rappresentano gesti che rafforzano le comunità e accrescono il livello di "civiltà" delle stesse.

A partire da queste convinzioni nasce la “Libreria di Strada” a Terni, un'idea semplice, bella, concreta e gratuita al servizio di grandi e piccini; situata nell'area verde della sede del Centro Sociale ANCeSCAO Quartiere Polymer, è una delle attività inserite nel patto di collaborazione tra il Comune di Terni e il centro guidato da Marcello Bizzotti. I promotori del progetto saranno impegnati nel coinvolgimento dei cittadini che potranno donare un libro alla piccola libreria e, se lo desiderano, prenderne in cambio uno nuovo.

“Lo scopo di questa iniziativa è anche quello di ridare vitalità ad uno spazio pubblico, riconquistando ad esempio quei cittadini che, in assenza di alternative, preferiscono i centri commerciali ad un luogo che invece può tornare ad essere abitato da persone che si ritrovano per scambiarsi parole, idee, emozioni, per condividere la cultura nella sua accezione popolare e nelle più svariate forme di partecipazione”, dichiara il presidente del Centro Bizzotti.

Il fenomeno del book sharing (condivisione di libri) si sta diffondendo in tutto il mondo, nascendo negli angoli più impensati: sui marciapiedi, nei parchi, in mezzo alla strada e in vecchie cabine dell’elettricità e del telefono. In questi luoghi cittadini, spesso abbandonati, sono entrati in scena i libri e subito si sono creati nuovi punti di aggregazione e socializzazione.

Umbria, 2019