#ripresAncescao – “Un caldo abbraccio”: i volontari ANCeSCAO del Trentino promuovono la solidarietà a colpi di uncinetto

I centri ANCeSCAO del Trentino-Alto Adige coinvolti nell’iniziativa “Un caldo abbraccio: la sciarpa più lunga” promossa dalla Proloco di Lasino-Lagolo (TN).

#ripresAncescao

16.943 metri è il record da battere. Questa la sfida intrapresa dalla Proloco della piccola località di Lasino (TN), nella Valle dei Laghi del Trentino-Alto Adige, dove sta prendendo forma quella che potrà essere la nuova sciarpa più lunga del mondo. Un invito, quello della Proloco, rivolto specialmente alle donne che ha subito conquistato cittadini e associazioni del territorio: tra i protagonisti dell’iniziativa, partita in primavera, anche diversi Centri ANCeSCAO tra cui l’Associazione Anziani “San Donà” di Trento che durante l’estate ha raccolto 85 metri di lana ricavata da vecchi maglioni o berretti per confezionarla a colpi di uncinetto.

Un caldo abbraccio ma anche una vera e propria sfida all’insegna della solidarietà con un duplice obiettivo: da un lato l’iniziativa ha permesso a moltissime persone (anziane e non solo) di trascorrere le interminabili giornate del lockdown in sicurezza e serenità dilettandosi nell’arte dell’uncinetto, dall’altro investire il proprio tempo per sostenere le persone più fragili. Una volta raggiunto il record la sciarpa verrà disfatta per ricavarne coperte e indumenti destinati ai senzatetto.

Nel tempo l’iniziativa è riuscita a coinvolgere 300 donne, ancora oggi al lavoro per riuscire a superare il record detenuto attualmente dalla sciarpa rosa di Lioni (AV) come simbolo sul tema della salute e della prevenzione contro il tumore al seno. Un’iniziativa senz’altro curiosa e divertente ma che racchiude profondi valori di solidarietà e altruismo che da sempre motivano i volontari attivi sul territorio.

Trentino-Alto Adige, 2020, #ripresAncescao