Scuole e Comprensorio orvietano ANCeSCAO presentano il progetto dedicato alla memoria

Il Coordinamento del Comprensorio Orvietano dei Centri sociali anziani ANCeSCAO, in collaborazione con gli Istituti Scolastici Comprensivi di...

Il Coordinamento del Comprensorio Orvietano dei Centri sociali anziani ANCeSCAO, in collaborazione con gli Istituti Scolastici Comprensivi di Orvieto-Montecchio e Muzio Cappelletti ha sviluppato un progetto sull’importanza della memoria. Iniziativa patrocinata dai Comuni di Orvieto, Porano, Castel Viscardo, Castel Giorgio, Allerona e dal Cesvol.

Il percorso di ricerca ha visto coinvolte le classi quarte e quinte delle scuole elementari e quelle della scuola media inferiore, con relazioni sugli avvenimenti che hanno fatto la storia, dai quali trarre insegnamento per costruire il futuro, con riflessioni sul cammino faticoso della scienza e con dimostrazioni pratiche degli stili di vita di anni ormai lontani.

Le conclusioni del progetto verranno presentate lunedì 15 maggio 2017, alle ore 10:30 presso la “Sala Corsica” di Ciconia, a cui saranno presenti gli alunni che hanno collaborato con le loro riflessioni che esporranno i loro elaborati, gli insegnanti, l’Assessore ai servizi sociali del Comune di Orvieto, Cristina Croce e i Sindaci del comprensorio orvietano. Il Prof. Franco Raimondo Barbabella, già dirigente scolastico del liceo scientifico “E. Majorana” di Orvieto, concluderà l’incontro con una relazione sull’importanza della memoria.“La ricerca – fa sapere il Coordinamento dei Centri sociali anziani ANCeSCAO dell’Orvietano – ha analizzato le varie accezioni del concetto di ‘memoria’ che sono stati testimoniati all’interno delle classi dai nostri iscritti ‘diversamente giovani’, portatori di vita vissuta. Dal ricordo di usi, costumi, abitudini e stili di vita di anni ormai lontani, comprese le abitudini alimentari e la produzione in proprio degli alimenti attraverso la coltivazione degli orti e gli allevamenti degli animali da cortile, ma anche i passatempi e i giochi. Poi il ricordo di avvenimenti che hanno fatto la storia: le guerre, i regimi dittatoriali, le ideologie, con il loro portato di distruzione e aberrazione, vicende dalle quali va tratto l’insegnamento per costruire il futuro. E ancora, il cammino faticoso della scienza, le cui conquiste, peraltro, hanno avuto una accelerazione incredibile nel ventesimo secolo, sulle quali si è arrivati al mondo virtuale di internet, dagli sviluppi oggi imprevedibili”.

Umbria, 2017