Un ritorno ai giochi dei nonni quando erano bambini al Centro Anziani di Trasacco nella tradizionale festa dei nonni

UN RITORNO AI GIOCHI DEI NONNI QUANDO ERANO BAMBINI AL CENTRO ANZIANI DI TRASACCO NELLA TRADIZIONALE FESTA DEI NONNI Riuscitissima anche...

 

Riuscitissima anche quest’anno la tradizionale Festa dei Nonni, ormai appuntamento fisso del mese di ottobre presso il Centro Anziani di Trasacco (Aq). Oltre cento partecipanti alla simpatica manifestazione che ha visto impegnati nonni e nipoti nei giochi di una volta. Ogni anno la festa ha avuto un tema particolare riferito, naturalmente, alla cara figura del nonno, alla sua disponibilità ed alla sua importanza. Quest’anno ad attirare l’interesse dei nipotini sono stati i giochi dei nonni quando erano bambini, quando, cioè, non esistevano televisioni, telefonini e diavolerie elettroniche moderne. Allora i bambini erano costretti ad inventare dei giochi e a costruire i giocattoli che molte volte sembravano vera e propria invenzione di piccola “ingegneria meccanica”. Per l’occasione i nonni hanno ricostruito dei giocattoli e dimostrato il modo di farne uso. E’ stato fatto vedere come si giocava a campana, la corsa dei cerchi, il lancio della trottola, il salto alla fune, il “carrarmato” piccola macchina semovente con motore di elastici e numerosi altri svaghi. I tanti bambini presenti si sono dimostrati veramente incuriositi e interessati a tutti questi giochi a loro sconosciuti tanto che hanno trascorso l’intera serata a cimentarsi con i “giocattoli” dei nonni dimenticandosi, momentaneamente, dei telefonini. Non si è riusciti a capire se il divertimento è stato più dei nipoti che dei nonni che per ore hanno rivissuto la loro fanciullezza. A immortalare tutta la manifestazione è stato un ragazzo dodicenne Ezio D’Amico che, “armato” dell’inseparabile macchina fotografica non si è fatto sfuggire un minuto dell’interessante manifestazione. A termine a tutti i bambini presenti, il Centro ha fatto omaggio di un simpatico ricordino dando, ovviamente, appuntamento all’anno prossimo.

Abruzzo, 2014