ANCeSCAO e l'Europa: scopriamo AGE Platform Europe [Parte 2]

ANCeSCAO fa parte di un’Organizzazione europea, AGE Platform Europe, che si occupa di tematiche relative alle persone anziane e raggruppa associazioni senza fini di lucro localizzate in 27 paesi. Nelle note che seguono – attraverso le risposte a 10 domande – vogliamo scoprire il mondo di AGE e capire come ANCeSCAO collabora con essa.

PARTE SECONDA: AGE PLATFORM EUROPE E IL COINVOLGIMENTO ANCESCAO NEI SUOI LAVORI

6. Com’è strutturata AGE? Come si finanzia?

Il diagramma sotto riportato illustra come AGE Platform Europe è organizzata e come si finanzia. L’attività è gestita da un Ufficio di Segretariato composto da 13 persone ripartite fra quattro funzioni principali:

  1. L’Ufficio Politico
  2. Il coordinamento dei 7 Gruppi di Lavoro
  3. La ricerca con la partecipazione a progetti finanziati dalla Comunità Europea
  4. La gestione dell’organizzazione inclusa la gestione amministrativa.

Per le attività di “politica a favore dei diritti degli anziani” l’80% dei costi è rimborsato dalla Comunità Europea (Programma Europeo per i Diritti e l’Eguaglianza fra i cittadini); il restante 20% viene sostenuto attraverso le quote associative dei Membri. I costi di ricerca (partecipazione a progetti europei) sono sostenuti al 100% dal finanziamento Europeo. In totale l’87,5% dei costi è sostenuto dalla Comunità Europea, l’8,5% dalle quote associative e il 4% da altri ricavi fra cui alcune donazioni.

7. Come AGE riesce a captare i bisogni degli anziani e le differenze esistenti nei vari contesti nazionali?

Lo fa attraverso:

  • I Gruppi di lavoro a cui partecipano esperti di varie nazionalità nominati dai Membri di AGE.
  • I momenti d’incontro con i propri Membri come l’Assemblea Generale e la Conferenza annuale.
  • Uno strumento nuovo ideato nel 2018, il Barometro AGE, ossia un questionario che ogni anno affronta alcuni temi specifici. Per il 2028/19 i temi affrontati sono stati: l’uguaglianza di genere, l’occupazione anche per chi non è più giovane, la realizzazione di luoghi di lavoro adatti a tutte l’età, il bilanciamento fra lavoro e famiglia, l’adeguatezza delle pensioni e la lotta alla povertà e alla solitudine.

Per il 2020 i temi affrontati saranno legati alla salute (prevenzione e cure a lungo termine), alla lotta a ogni forma di discriminazione e di abuso nei riguardi degli anziani, all’inclusione sociale, alle disabilità. AGE conta molto sul contributo dei propri Membri e sul loro duplice ruolo di sentinelle di quanto avviene nel territorio e di “stimolo / influenza” sulle politiche socio-economiche locali che hanno un impatto sulla vita degli anziani e sul loto benessere.

8. Quali sono le principali criticità riscontrate da AGE nel 2019?

Durante il 2019 grande attenzione è stata rivolta a tre situazioni che potrebbero avere un impatto sul raggiungimento degli obiettivi che AGE persegue e in particolare:

  1. Le elezioni del nuovo Parlamento Europeo e il rinnovo della Commissione Europea e degli altri organi politici
  2. La Brexit
  3. La situazione economica ancora debole nel mondo e in particolare in alcuni paesi europei

AGE ha già stabilito contatti con la nuova Commissione Europea e i Commissari più rilevanti per le politiche a favore degli anziani (i Vice Presidenti per la democrazia e i problemi demografici, per la nuova era digitale, per l’Economia; i Commissari per l’Uguaglianza, per la Giustizia, per il Lavoro, per l’Innovazione, per la Salute).

9. Com’è coinvolta ANCeSCAO nei lavori di AGE?

ANCeSCAO ha un suo rappresentante, nominato dall’Esecutivo di Presidenza, che segue e partecipa alle attività di AGE. In particolare ANCeSCAO:

  • Partecipa a due Gruppi di Lavoro (Invecchiamento in buona salute e Creazione di ambienti accessibili a tutte le età).
  • Fa parte di un gruppo ristretto di Revisori Interni (4 persone di nazionalità diverse) che ogni anno – su richiesta della Commissione Europea – fanno una valutazione sulle attività svolte da AGE.
  • Partecipa a varie iniziative (es. Giuria del Premio Silver Economy, varie conferenze internazionali sull’invecchiamento e i diritti degli anziani).
  • Partecipa all’ Assemblea dei Soci e alla Conferenza AGE che si tengono con frequenza annuale. I costi vivi per queste attività (spese per viaggi, hotel, ecc.) sono rimborsati da AGE.

ANCeSCAO inoltre in maniera autonoma è coinvolta in altri gruppi internazionali come un gruppo di lavoro del Partenariato sull’Innovazione Europea per un invecchiamento attivo e in salute (EIP on AHA) e il Gruppo delle Nazioni Unite sull’Invecchiamento.

10. Ci sono in Europa altre organizzazioni come AGE?

Ne ricordiamo due:

  1. La FERPA (www.ferpa.online) che è un raggruppamento di organizzazioni sindacali di pensionati costituitasi nel 1985;
  2. La FIAPA (www.fiapa.net) costituita nel 1980, comprendente più di 10.000 associazioni sparse in tutto il mondo e con un Gruppo di Coordinamento a livello europeo.

In passato c’era anche la EUROLINK AGE, costituitasi nel 1981, ma essa è confluita in AGE Platform Europe nel 2001.

2020